sabato 24 novembre 2012

Cioccolato MAGLIO - La Cotognata




A Maglie, nel cuore del Salento, dal 1875 la famiglia MAGLIO si tramanda la passione per il cioccolato e la pasticceria.
Il segreto della famiglia Maglio? Utilizzare la migliore frutta mediterranea, come fichi, mandorle, clementine, albicocche, pesche, arance e pere, sposandola a cioccolato di eccellente qualità, secondo ricette originali ed esclusive.
I prodotti Maglio però non sono solo cioccolati (tavolette e tante varietà di cioccolatini) lavorati con la sapiente maestria dei grandi artigiani ma è anche genuine marmellate, gelatine, latte di mandorla, cotognata e pasticceria finissima.
Dalla primavera 2010, Maglio ha anche una linea di caramelle dai sapori classici e dagli incarti coloratissimi.
Fra tutti i loro prodotti io ho avuto l’opportunità di provare la “Cotognata” fatta con le migliori mele cotogne del Salento. La “Cotognata” è anche una specialità tradizionale Salentina… ed io che credevo che tutte le mele italiane fossero di provenienza Trentina…
Per produrre la “Cotognata” vengono scelte solo mele nate come frutti spontanei, ricchi di pectina. La lavorazione è artigianale: le mele vengono pulite e tagliate in laboratorio, per poi essere cotte a bagnomaria a bassa temperatura. La produzione non prevede aggiunta di succhi o acidificanti: gli ingredienti sono solo mele cotogne,  zucchero e buccia di limone.
Il risultato finale si presenta piuttosto solido, proprio per la particolare concentrazione di pectine naturali, presenti nel frutta.
Ecco la confezione, la Cotognata da 500 gr. è in questa graziosissima scatola di legno ed è avvolta in una robusta pellicola trasparente sottovuoto.


Seguendo il consiglio della pasticceria Maglio ho assaggiato la Cotognata accompagnandola con del pane per una lussuosa e gustosissima merenda.                                          
La Cotognata è davvero consistente, si presenta proprio come un panetto, e la si deve tagliare a fettine con il coltello. Non è spalmabile ma questo non è un problema ma anzi la cosa non mi dispiace affatto perché solitamente quando spalmo cose cremose immancabilmente mi sporco... 
Passando all'assaggio si sente chiaramente il sapore dolcissimo delle mele che viene riequilibrato dall'asprigno  gusto del limone, la Cotognata si scioglie praticamente in bocca.
Vi assicuro che è veramente buona e chi era con me, a fare merenda, è dello stesso parere!!!
Peccato per la scatola di legno perché per aprirla ho dovuto “schiodarla” e si è inevitabilmente rotta, però ho avuto un’idea....
Questa è la scatola dopo il mio intervento...



...ho aggiunto delle cerniere ed ora si apre proprio con un cofanetto....











....ed ho passato una mano di vernice trasparente.












Che ve ne pare? Potrebbe essere un suggerimento per ripensare alle confezioni in legno in modo tale che le si possa riutilizzare, sono così belle che è un vero peccato doverle buttare…