mercoledì 13 febbraio 2013

BENINCASA WINES



A Capro, nel comune di Bevagna (PG), proprio nel cuore verde dell’Umbria nel 1964 grazie a Domenico Benincasa nasce l’AZIENDA AGRICOLA BENINCASA. Attorno alla cantina si trovano 6 ettari di vigneto per la produzione del “Montefalco Rosso DOC” e del “Sagrantino di Montefalco DOCG”.

Nel 2009 entra a far parte dell’azienda anche la “Tenuta Vincastro”, situata nel comune di Passignano sul Trasimeno (PG) che per 50 ettari si estende dal Borgo di Castel Rigone verso il lago Trasimeno. Di questi 50 ettari 10 sono dedicati alla produzione dell’omonimo vino nelle versioni bianco, rosso e rosato.

Oggi l’azienda è gestita dai nipoti del fondatore, la 3° generazione, Marco e Roberto Alimenti. E la produzione è stata estesa anche a cereali, legumi ed olio extravergine d’oliva.

Questi vini mi sono stati gentilmente inviati dal Sig. Marco







Vincastro Rosso

E’ composto da uve di: Sangiovese 80% e Merlot 20%.
L’uva è raccolta in cassette, diraspata, lievemente pigiata, messa a macerare per 12 giorni e lasciata fermentare con lieviti autoctoni.
Dopo la pressatura il vino viene posto in vasche di cemento vetrificato dove completa il breve affinamento e resta in attesa dell’imbottigliamento.
Il colore è rosso rubino, con profumo di frutta rossa ed un tannino gradevole al palato.
Abbinamento: primi piatti, carni bianche, salumi, formaggi freschi e semi-stagionati.










Vincastro Bianco

E’ composto da uve di: Grechetto 80% e Trebbiano 20%.
L’uva è raccolta in cassette, diraspata e pressata producendo subito il mosto che fermenta con lieviti autoctoni.
L’imbottigliamento viene fatto a fine Febbraio successivo alla vendemmia.
Il colore è giallo paglierino con riflessi verdognoli, il profumo è di frutta rossa e fiori bianchi.
Abbinamento: ottimo come aperitivo, accompagna bene gli antipasti, primi piatti all’italiana e piatti a base di pesce. 











Vincastro Rosè

E’ ottenuto solo da uve Gamay coltivate nella zona del Trasimeno.
Le uve raccolte in cassette vengono diraspate e lasciate macerare per 18 ore, dopodiché vengono pressate.
L’imbottigliamento viene fatto nel mese di Marzo successivo alla vendemmia.
Il colore è rosato, con profumo spiccato di fragola e pepe nero. Grazie alla sua ottima acidità in bocca è fresco e asciutto.
Abbinamento: ottimo come aperitivo, accompagna bene gli antipasti, primi piatti all’italiana e piatti a base di pesce.  











Sagrantino di Montefalco DOCG

E’ ottenuto esclusivamente da uve di Sagrantino.
Il periodo di maturazione è attorno alla metà di Ottobre. Le uve selezionate e raccolte in cassette vengono portare in cantina dove sono diraspate e pigiate lievemente.
Viene lasciato macerare per 20 giorni e dopo la pressatura il vino viene messo in barriques per almeno 18 mesi.
E’ un vino longevo grazie all’alta presenza di tannini e all’ottima struttura. 
Il colore è rosso rubino con riflessi granati, profuma di more di rovo e tabacco, ha un gusto deciso e pieno al palato.
Abbinamento: carni rosse, cacciagione, formaggi stagionati.








Poggio dell’Annunziata


E’ ottenuto esclusivamente da uve Grechetto coltivate nella zona del Trasimeno.
Le uve selezionate vengono diraspate e pigiate lievemente e lasciate macerare per 18 ore dopodiché viene messo in botti di legno dove la struttura si armonizza.
Il colore è giallo paglierino, con profumo di frutta esotica e miele.
Il gusto è pieno e tipicamente amarognolo.
Abbinamento: zuppe, carni bianche, formaggi freschi e semi-stagionati, salumi.  












Montefalco Rosso DOC

E’ composto da uve di: Sangiovese 70%, Merlot 15% e Sagrantino 15%.
Il Sangiovese e Merlot vengono raccolte nella seconda metà di Settembre, mentre il Sagrantino è raccolto a metà Ottobre, in seguito vengono “assemblati”.
Viene lasciato macerare per 2 settimane e dopo la svinatura il vino viene messo in barriques e ci rimane per 12 mesi.
Il colore è di un bel rosso rubino intenso con profumi di frutta rossa, sentore di tabacco e spezie. Di struttura media con tannino vellutato che lo rendono ideale per diversi abbinamenti a tavola.
Abbinamento: carni bianche arrosto, carni suine fresche e stagionate, formaggi semi-stagionati.






Ed ora non mi resta che passare all’assaggio, stay tuned con le prossime recensioni!!!