mercoledì 29 giugno 2016

PHILIPS Sonicare Clean Care + Serie 1

Da tempo stavo pensando di iniziare ad utilizzare uno spazzolino elettrico per prendermi cura della mia igiene orale nel modo migliore, di marche e modelli che trattano prodotti di questo genere ce ne sono diversi e districarsi nella scelta a volte non è semplice.

L'essere iscritta al sito per Tester PHILIPS è stato davvero provvidenziale in questo caso perchè, dopo aver partecipato online ad una selezione per poter provare alcuni dei loro prodotti, sono stata selezionata proprio per testare uno spazzolino elettrico per l'igiene orale e più precisamente  il modello è PHILIPS SONICARE CLEAN CARE + SERIE 1 "HX3212/03"


PHILIPS SONICARE CLEAN CARE + SERIE 1 è la scelta giusta per chi dallo spazzolino manuale vuole passare all'utilizzo di uno spazzolino elettrico. Facile ed intuitivo nell'utilizzo, rimuove la placca fino a 3 volte in più rispetto al classico spazzolino manuale.

Questa la dotazione inserita nella confezione


oltre alla garanzia e all'utilissimo libretto d'istruzioni, che mi è stato utile per chiarirmi alcuni dubbi, ci sono:

CARICABATTERIE



IMPUGNATURA



TESTINA CON SPAZZOLINO


Lo vedete il triangolino verso la base della testina? E' uno dei disegni che servono a personalizzare la testina in modo tale che i diversi utilizzatori riconoscano facilmente la propria e non utilizzino per sbaglio la testina di un'altra persona salvaguardando in questo modo la propria igiene orale. Il cappuccio in plastica trasparente è invece un'ulteriore protezione per le setole e per l'igiene.

Per utilizzare SONICARE CLEAN CARE + SERIE 1 basta inserire la testina nell'impugnatura


Ecco lo spazzolino quasi pronto per l'uso


Bagnate le setole, mettete pochissimo dentifricio sullo spazzolino e premete il tasto centrale sull'impugnatura. Appoggiate lo spazzolino sui denti e spostatelo con dei piccoli movimenti avanti e indietro, per tutto il resto ci penseranno le oscillazioni della testina a rimuovere placca e residui di eventuale cibo rimasto negli spazi interdentali, lo spegnimento è automatico finito il ciclo di pulizia.

PHILIPS SONICARE CLEAN CARE + SERIE 1 per facilitare il passaggio dallo spazzolino manuale allo spazzolino elettrico ha la funzione Easy-start preimpostata con la quale i primi 14 cicli di pulizia hanno una potenza leggermente aumentata (volendo questa funzione può essere disattivata).

PHILIPS SONICARE CLEAN CARE + SERIE 1 inoltre è impostato con la funzione Quadpacer e Smartimer per il ciclo di pulizia dei denti con una durata di 2 minuti, spezzati in 4 periodi di 30 secondi l'uno (un segnale acustico indica la fine di ogni periodo) in modo tale che suddividendo la bocca in 4 sezioni (parte superiore esterna, parte superiore interna, parte inferiore esterna, parte inferiore interna) si possa effettuare un'igiene orale impeccabile. Alla fine dei 2 minuti l'apparecchio si spegne automaticamente.

I dentisti consigliano di effettuare la pulizia dei denti almeno 2 volte al giorno per almeno 2 minuti.


Dopo l'utilizzo lo spazzolino può essere riposto sulla base-caricabatterie, così facendo la batteria dello spazzolino verrà mantenuta sempre carica (la batteria prima che si scarichi completamente arriva ad effettuare 20 cicli di pulizia completi da 2 minuti l'uno).


Mi sembra ovvio che lo spazzolino prima di essere riposto dovrà essere ben sciacquato e nel caso abbiate usato dentifrici sbiancanti assicuratevi che non ne siano rimasti residui perchè potrebbero danneggiare le parti in plastica dell'apparecchio.

La testina deve essere cambiata ogni 3 mesi e comunque quando le setole iniziano ad essere usurate, rovinate o piegate. I ricambi devono essere originali onde evitare problemi di funzionamento al prodotto.

PHILIPS SONICARE CLEAN CARE + SERIE 1 può essere utilizzato anche se si portano apparecchi ai denti o se ci sono otturazioni, coperture o corone ai denti, l'importante è che quest'ultimi lavori dentali non siano danneggiati.

Tutte le parti dell'apparecchio possono essere lavate (NON IN LAVASTOVIGLIE), durante questa fase assicurateVi che il caricabatterie non sia collegato alla presa di corrente e successivamente che tutte le parti siano ben asciutte prima di riassemblarle. Tenete il caricabatteria lontano da vasche o lavabi ecc. colmi d'acqua o liquidi in genere.


Quando il caricabatterie è in funzione ci sarà una luce verde che inizierà a lampeggiare, quando diventerà fissa vuol dire che l'apparecchio è completamente carico. Se la luce che lampeggia è arancione invece vuol dire che la batteria è in esaurimento, verrà emesso anche un suono che Vi avvertirà dell'esaurimento della batteria (3 segnali acustici quando mancano 5-2 cicli di pulizia e 2 ripetizioni di 3 segnali acustici quando ne manca solo 1)

Nella foto a destra c'è una lucina flebile verde, sopra il disegno della batteria, avverte del caricamento in atto dell'apparecchio

E' più difficile scrivere della modalità d'uso di PHILIPS SONICARE CLEAN CARE + SERIE 1 che non utilizzarlo direttamente di punto in bianco e in tal caso ci sono comunque le istruzioni sul libretto contenuto nella confezione davvero chiare ed esaustive.

Le mie conclusioni sono:
- Facile ed intuitivo nell'utilizzo;
- Comodo da tenere a portata di mano sopra al mobile del bagno, occupa pochissimo spazio;
- Leggero e maneggevole, dalla linea semplice e pulita;
- Veloce come tempistica di utilizzo, solo 2 minuti, di solito con lo spazzolino manuale ci mettevo almeno il doppio del tempo;
- Facendo scorrere la lingua sui denti ben poche volte li ho sentiti così lisci, forse solo dopo la pulizia effettuata dal dentista;
- Effetto freschezza duraturo probabilmente dovuto al "massaggio" alle gengive fatto dalle oscillazioni della testina;
- Notevole effetto risparmio sul dentifricio perchè ne si deve usare davvero poco.

PHILIPS SONICARE CLEAN CARE + SERIE 1 per me promosso a pieni voti!!!






sabato 25 giugno 2016

DE GIUSTI PROSECCO - Orgoglio Millesimato


Il mio viaggio nel mondo del Prosecco DE GIUSTI continua ed oggi ho voluto utilizzare in cucina e portare in tavola il Prosecco Extra Dry Orgoglio Millesimato. 

Viene detto Millesimato quello Spumante ottenuto dalla vinificazione di uve di una singola annata, di solito i Millesimati vengono prodotti in annate speciali, l'anno di raccolta viene indicato sull'etichetta della bottiglia.

Il Prosecco Millesimato Extra Dry DE GIUSTI è anch'esso DOC.






In questa foto si vede bene l'annata della raccolta di uva utilizzata per produrre il Prosecco.



Caratteristiche

Colore: Dorato.

Bouquet: Fruttato.

Sapore: Secco con un accento tendente al dolce.

Abbinamenti: Si abbina perfettamente a sapori piccanti.

Gradazione Alcolica: 11,5% Vol..

Temperatura di Servizio: 8° - 10° C.



Io il Prosecco Orgoglio Millesimato Extra Dry DE GIUSTI l'ho utilizzato in cucina per preparare...


LUMACHE ALLA BORDOLESE CON POLENTA



Ingredienti:
- gr. 100 Lumache di terra (peso senza il guscio e già scottate);
- gr. 50 Burro;
- n. 1 Spicchio di Aglio;
- gr. 150 Salsiccia;
- gr. 50 Prezzemolo;
- n. 1 Cucchiaio di Farina Bianca "00";
- n. 1 Bicchiere di Prosecco Millesimato Extra Dry DE GIUSTI;
- Concentrato di Pomodoro q.b.;
- gr. 500 Farina Gialla Bramata;
- Sale q.b..


Procedimento:








Scottate le Lumache in acqua bollente per 3 minuti. Scolatele e toglietele dai gusci (questo in foto è il risultato).






In un tegame largo mettete il Burro, lo spicchio d'Aglio tagliato a pezzettini, la Salsiccia a pezzettoni, il Prezzemolo Tritato. Fate rosolare.  






Aggiungete il Prosecco Millesimato Extra Dry DE GIUSTI.






Aggiungete 2 bicchieri d'Acqua, la Farina, il Concentrato di Pomodoro. Fate cuocere per 20 minuti mescolando di tanto in tanto. 






Unite le Lumache e fate cuocere per altri 30 minuti. Aggiustate di Sale se necessario. 
Mentre le Lumache cuociono preparate la Polenta.  Nell'apposito paiolo mettete l'acqua a bollire, giunta all'ebollizione mettete il Sale e versate a pioggia la farina mescolando per evitare che si formino grumi. Fate cuocere a fuoco basso per circa 40 minuti mescolando sempre nello stesso verso. La polenta sarà pronta quando inizierà a staccarsi dai bordi del paiolo e a quel punto potrà essere versata su un tagliere di legno.



Un piatto molto semplice da preparare più di quanto si pensi, gustosissimo e saporito...


...al quale ho voluto abbinare, anche a tavola, il Prosecco Millesimato Extra Dry DE GIUSTI!


Ed anche in questo caso è stato un successo!!!



sabato 18 giugno 2016

PIZZA AI 4 FORMAGGI con Lattebusche



Ingredienti:
- n. 1 rotolo di Pasta Sfoglia (io l'ho scelta rettangolare);
- gr. 100 Formaggio Montasio DOP Lattebusche;
- gr. 100 Formaggio Piave DOP Mezzano Lattebusche;
- gr. 100 Formaggio Piave DOP Vecchio Selezione Oro Lattebusche;
- n. 1 Mozzarella;
- n. 4 cucchiai Passata di Pomodoro.


Il Montasio ha una pasta dura e compatta, ha un profumo delicato, lievemente erbaceo, latteo nel prodotto fresco, più intenso e aromatico con gradevoli note piccanti da invecchiato.
Il Montasio è un formaggio DOP ed è tutelato dal Consorzio appositamente creato per salvaguardarne la genuinità e l’originalità, il formaggio prodotto da Lattebusche è contraddistinto dalla sigla BL 502.
Il Montasio Lattebusche è iscritto anche all’Albo dei Prodotti di Montagna e può quindi vantare la denominazione Prodotto della Montagna, in quanto tutte le fasi di produzione (compresa la raccolta del latte) avvengono in territorio montano.

Montasio DOP "Prodotto della Montagna"


Nessun nome meglio di Il Piave è il più importante formaggio tipico bellunese, nato dalla tradizione lattiero casearia della terra attraversata in tutta la sua lunghezza dall’antico fiume e nella quale viene raccolto il latte destinato alla sua produzione. Prende il nome dall'omonimo fiume.

Da giugno 2010 il formaggio Piave è DOP. Un riconoscimento prestigioso e importante. La Denominazione di Origine Protetta è il massimo riconoscimento della Comunità Europea per un prodotto e viene attribuito a quegli alimenti le cui peculiari caratteristiche qualitative dipendono essenzialmente dal territorio in cui sono prodotti.

Il formaggio Piave DOP, di cui Lattebusche risulta oggi l’UNICO PRODUTTORE, ha un processo di lavorazione e stagionatura che segue la metodologia tradizionale, attraverso l’impiego della ricetta elaborata dalla sapienza dei casari. La lavorazione prevede l’impiego di latte montano locale e l’utilizzo di innesti naturali autoctoni che ne conferiscono le peculiari caratteristiche organolettiche.
La maturazione varia dai 20 giorni agli oltre 18 mesi a seconda della tipologia ed avviene in un ambiente a temperatura ed umidità controllati; durante questo periodo le forme vengono voltate regolarmente, raschiate o spazzolate.

Il suo sapore dolce ed intenso aumenta con l’avanzare della stagionatura. La pasta si presenta bianca nella tipologia fresco e diventa color paglierino nelle stagionature più avanzate; l’occhiatura è assente e la consistenza della pasta arriva fino ad una leggera e caratteristica sfogliatura nella tipologia Vecchio.

Viene commercializzato in tre tipologie principali, oltre ad una “Selezione” ed un “Riserva”:
1) fresco ( stagionatura 20-60 giorni);
2) mezzano (stagionatura 60-180 giorni);
3) vecchio (oltre 180 giorni);
    vecchio “Selezione Oro” (oltre 12 mesi);
    vecchio “Riserva” (oltre 18 mesi).

Piave DOP Mezzano

Piave DOP Vecchio Selezione Oro


Procedimento:






Tagliate a dadini il Montasio DOP e il Piave DOP Mezzano, tagliate a scagliette il Piave DOP Vecchio Selezione Oro, affettate la mozzarella.






Stendete il rotolo di Pasta Sfoglia, bucherellate la base con una forchetta e stendete la Passata di Pomodoro.






Distribuite tutti i Formaggi sulla Passata di Pomodoro e richiudete i bordi della Pasta Sfoglia.
Infornate in forno ventilato già caldo a 200° per 20 minuti.







Servite in tavola caldissima con i formaggi filanti, è un piatto velocissimo da realizzare e super appetitoso!




Se anche Voi volete conoscere e assaggiare i prodotti Lattebusche visitate il loro shop on-line, troverete tutti i loro prodotti e li potrete acquistare comodamente da casa Vostra oppure se siete nelle vicinanze di Busche (BL) andate a curiosare nel loro spaccio e non mancate di bere un buon bicchiere di latte nel loro Bar Bianco!!!

sabato 11 giugno 2016

DE GIUSTI PROSECCO - Orgoglio


Come rendere speciale un incontro, un piccolo evento o anche solo una reunion fra amici? Stappando una bottiglia di Prosecco DE GIUSTI!

Il Prosecco è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata (DOC) prodotto in Veneto e in Friuli-Venezia Giulia. Divenuto noto negli anni novanta come Prosecco IGT (indicazione geografica tipica), ha conseguito nel 2009 la DOC, incrementando la qualità.

Il Prosecco è uno Spumante in quanto all'apertura della bottiglia, grazie all'anidride carbonica contenuta in seguito alla naturale fermentazione, si crea la spuma (schiuma).

E' sulle colline fra Conegliano e Valdobbiadene che da generazioni, con passione ed amore, la famiglia De Giusti coltiva la passione per il vino. Un'attività amatoriale che nel tempo si è trasformata in una vera e propria produzione di pregio. Ed è proprio in questo contesto che nasce il Prosecco Orgoglio DE GIUSTI.


Un Prosecco dal look elegante e raffinato che si nota fin da subito.





Ho voluto accogliere il mio ristretto gruppo di amici affiatatissimi per un piccolo aperitivo offrendo loro un fresco Prosecco Orgoglio DE GIUSTI in accompagnamento ad una focaccia al formaggio e rosmarino (ricetta QUI).



Caratteristiche

Colore: Dorato.

Bouquet: Fruttato.

Sapore: Fresco ed equilibrato.

Abbinamenti: Per il suo gusto conviviale è perfetto per gli aperitivi ma si sposa bene a qualsiasi pietanza.

Gradazione Alcolica: 11,5% Vol..

Temperatura di Servizio: 6° - 8° C.


Accoglienza riuscita perfettamente, con il Prosecco Orgoglio DE GIUSTI è stato un successone!!!

giovedì 9 giugno 2016

MISTER MAGIC PESCIOLINO


In casa MISTER MAGIC c'è un nuovo arrivato... piccolo, carinissimo e, come tutti i componenti della famiglia, utilissimo!

MISTER MAGIC PESCIOLINO è nato per prendersi cura della tua lavastoviglie. Deodora, neutralizza i cattivi odori e agisce anche quando la lavastoviglie non è in funzione.


Grazie alla sua formula bi-attiva e al contenitore a rilascio controllato MISTER MAGIC PESCIOLINO mantiene un ambiente gradevole per un utilizzo ottimale della lavastoviglie.


Diffonde freschezza ed una gradevole profumazione agli agrumi del Mediterraneo, grazie agli estratti naturali in esso contenuti, per almeno 70 lavaggi.


Simpaticissimo nella forma, colorato e carinissimo da vedere, è pratico da usare e non crea ingombro nella lavastoviglie.




Le piccole magie di MISTER MAGIC sono utili, belle da vedere, facili da usare e risolvono piccoli problemi che sembrano non avere soluzione.

MISTER MAGIC non smette mai di stupire!!!


martedì 7 giugno 2016

FOCACCIA AL FORMAGGIO E ROSMARINO



Ingredienti:
- gr. 250 Farina "00";
- gr. 80 Formaggio Asiago Stagionato DOP Vecchio Lattebusche;
- n. 1 bustina di Lievito per Torte Salate a lievitazione istantanea;
- ml. 100 Olio E.V.O. (ml. 25 per la teglia e ml. 75 per l'emulsione);
- ml. 225 Acqua fredda (ml. 150 per l'impasto e ml. 75 per l'emulsione);
- Sale Grosso q.b.;
- Rosmarino fresco q.b..


Procedimento:

Iniziate grattugiando il formaggio Asiago Stagionato DOP Vecchio Lattebusche.

L’Asiago è un formaggio di antica tradizione che ha ricevuto la DOP nel 1996. In base al proprio disciplinare può essere prodotto solo con latte raccolto e lavorato nelle province di Vicenza, dove questo formaggio trae origine, di Trento e parzialmente nei territori di Padova e Treviso. Su ogni forma è riportato il marchio del Consorzio, il numero del caseificio, la sigla della provincia e la scritta “Asiago”. Lattebusche marchia il proprio Asiago con la sigla, posta sullo scalzo, VI 134.
L'Asiago d'Allevo Vecchio ha un gusto intenso e caratteristico, grazie alla stagionatura di oltre 10 mesi acquisisce infatti note piccanti e un aroma marcato che lo rendono inconfondibile.









In una ciotola unite la Farina. il Lievito e il Formaggio Asiago Stagionato DOP Vecchio Lattebusche, mescolate.






Versate l'Acqua nella ciotola e impastate il tutto.






Formate una palla morbida e non appiccicosa.






In una teglia antiaderente versate l'Olio E.V.O..






Stendete la pasta nella teglia, grossolanamente con le mani.




Create l'emulsione con Acqua e Olio E.V.O., versatela sulla pasta stesa nella teglia. Spargete il Sale Grosso e gli aghi di Rosmarino. Infornate in forno caldo statico a 180° per 30 minuti (verificate la cottura durante l'infornata).







Semplice, veloce e appetitosa!




Se anche Voi volete conoscere e assaggiare i prodotti Lattebusche visitate il loro shop on-line, troverete tutti i loro prodotti e li potrete acquistare comodamente da casa Vostra oppure se siete nelle vicinanze di Busche (BL) andate a curiosare nel loro spaccio e non mancate di bere un buon bicchiere di latte nel loro Bar Bianco!!!